La ristrutturazione di un appartamento in uno stabile Liberty dei primi del ‘900 ha costituito un’occasione per confrontarsi con il tema dell’intervento sul costruito in un contesto ricco di tracce del passato. Il progetto si è concentrato sulla creazione di una zona giorno ampia e luminosa sul lato strada. Per fare questo si è scelto di demolire il muro che separava il soggiorno dall’ingresso e chiudeva lo spazio di accesso in un unico lungo corridoio.

L’apertura di un’ampia “soglia” reinterpreta la distribuzione spaziale d’origine di cui era rimasta traccia in un portale con le imposte decorate. Nell’impossibilità di recuperare frammenti integri di decorazione, questa soglia viene tuttavia enfatizzata e accentuata nella profondità attraverso la scelta di dipingere le ante degli armadi esistenti e il controsoffitto in cartongesso di grigio antracite. Il colore si differenzia volutamente dalla palette di toni tenui presenti nel resto della casa così da  rendere maggiormente leggibile l'intervento.

Nella zona giorno sono stati riportati alla luce i decori originari dei due ambienti uniti oggi tra di loro. La scelta di valorizzare unicamente le parti perimetrali dei decori, conservatesi meglio, ha portato alla decisione di ritagliare due cornici nel controsoffitto bianco in lastre di cartongesso, lasciando così memoria della diversa identità dei due spazi: uno caratterizzato da un decoro più delicato con un motivo floreale, l’altro decisamente più di rappresentanza con una decorazione più ricca.

Nella camera da letto principale, invece, precedenti interventi avevano compromesso l’integrità dei motivi a soffitto e si è pertanto scelto di riportare in luce i decori solo parzialmente nella fascia di soffitto in prossimità della porta, controsoffittando la parte restante. Tutte le porte originali sono state conservate: la chiusura di una soglia lungo il corridoio ha previsto la realizzazione di un armadio a muro, mantenendo le porte vetrate come ante. Solo per i due bagni, completamente nuovi, sono state utilizzate delle porte rasomuro. La scelta della palette cromatica per tutte le superfici interne si è orientata su una gamma di colori tenui campionati dai colori dei decori: il soffitto del corridoio, la parete di fondo e il piccolo ripostiglio in quota realizzato al di sopra della porta sono stati tinteggiati di grigio chiaro, così come la parete di testa del soggiorno.  

 

con + R | piuerre. Photos: © Alberto Canepa

PROGETTO

Alessandra Castelbarco

Marco Oriani

DIREZIONE LAVORI

Alessandra Castelbarco

Marco Oriani

DIREZIONE LAVORI

Giuseppe Tagliabue

Daniel Santos Merayo

IMPRESA

Saba Srl

RESTAURI

Giancarlo Brunelli

LUOGO

Milano (MI)

CRONOLOGIA

Progetto 2014

Realizzazione 2014-2015

PROGRAMMA

Ristrutturazione

SUPERFICIE

90 mq

Please reload

CEILINGS

GRM

unveiled

  • Facebook Alessandra Castelbarco
  • Behance  Alessandra Castelbarco
  • Linkedin Alessandra Castelbarco
  • Archilovers Alessandra Castelbarco
  • Instgram Alessandra Castelbarco
  • Homify Alessandra Castelbarco
  • Houzz Alessandra Castelbarco
  • Pinterest Alessandra Castelbarco

© 2017-2019 alessandracastelbarco.com  |  This website was handmade with care |

Via A. Maffucci, 40 - 20158 Milano  |  studio@alessandracastelbarco.com